Sito Ufficiale
Home Page   |    Contatti
Photogallery
Video Gallery
Nessun video presente
Vuoi essere sempre aggiornato su news, eventi ed iniziative? Aderisci alla Newsletter.
Iscriviti ora

Interventi » Dettaglio

28/03/2012

Schema di decreto del Presidente della Repubblica recante il regolamento di organizzazione del Ministero della giustizia.

Intervento in Commissione Giustizia dell'On. Lorenzo Ria

"Nell’ambito della discussione sul parere reso in ordina allo schema di regolamento di organizzazione e di decentramento del Ministero della giustizia, secondo il quale “si provvede: alla riorganizzazione degli uffici di livello dirigenziale generale e non generale, procedendo alla riduzione in misura non inferiore al 10 per cento di quelli di livello dirigenziale generale ed al 5 per cento di quelli di livello dirigenziale non generale nonché alla eliminazione delle duplicazioni organizzative esistenti” mi sento di esprimere condivisione e sostegno, posto che l’argomento è stato, a mio avviso, trattato in maniera encomiabile, sia dal punto di vista tecnico-formale, sia dal punto di vista del merito. Dal testo si evincono chiaramente le ragioni per le quali il parere della Commissione Giustizia, seppure favorevole, debba essere sottoposto a talune condizioni imprescindibili affinché si possa realizzare un risultato organizzativo coerente con le esigenze sottese al funzionamento dell’intero apparato del sistema della giustizia minorile. La tematica è particolarmente complessa ed implica valutazioni che passano obbligatoriamente da rilievi interpretativi strettamente connessi alla normativa sui minori, anche di livello internazionale, puntualmente richiamata nel testo esaminato. La condizione preminente riguarda, a mio avviso, la necessità di sopprimere l’articolo 17 del regolamento, che porterebbe, in definitiva, alla soppressione dei Centri per la giustizia minorile. Al di là delle affermazioni riguardanti l’aspetto tecnico della possibilità di realizzare un simile risultato per mezzo di una disposizione contenuta in una fonte normativa di rango secondario, mi soffermerei soprattutto sulle motivazioni di merito che portano a concludere per il mantenimento dei Centri per l’infanzia. Motivazioni autorevolmente sottolineate dalla Corte Costituzionale nella richiamata sentenza (n. 222/1983) e preminentemente basate sulla protezione dell’infanzia come interesse costituzionalmente protetto dal principio di uguaglianza/ragionevolezza previsto all’art. 3 Cost. –che qui rileva sotto il profilo della necessità di trattare situazioni simili in modo simile per la realizzazione dell’uguaglianza sostanziale, tramite il trattamento differenziato in favore di soggetti deboli, in questo caso i minori - e dalla norma prevista all’art. 31 Cost., secondo cui “La repubblica protegge la maternità, l’infanzia e la gioventù, favorendo gli istituti necessari a tale scopo”. La Corte ha espressamente indicato, infatti, la necessità di tutelare non solo la particolare composizione del collegio giudicante, ma anche “gli altri organi che ne preparano o fiancheggiano l’operato”, giungendo, in sintesi, a delineare una vera e propria struttura atipica del sistema di giustizia minorile che, per la particolare categoria di soggetti cui si rivolge, ha bisogno di soggetti che organizzino i servizi per i minorenni in funzione di indispensabile ausilio all’attività giudiziaria, compresi personale, risorse, mezzi e formazione. Il loro smantellamento andrebbe contro il principio della tutela costituzionale dei minori, anche perché impedirebbe l’azione di protezione esercitata dalla giurisdizione minorile. Lo stesso discorso può essere svolto, con le dovute specificazioni, con riguardo agli altri punti cui si rivolgono le condizioni evidenziate nel parere. Parere rispetto al quale esprimo, pertanto, apprezzamento e condivisione, annunciando sin da ora che lo sosterremo attraverso il voto favorevole".

lunedì 17
FEBBRAIO 2020
ORE 06.27
Agenda Appuntamenti FEB 2020
Vedi Altri »
Interventi FEB 2020
sabato 26 gennaio 2013
Sintesi del lavoro svolto in Parlamento e sul territorio dall'On. Lorenzo Ria durante la XVI Legislatura
mercoledì 28 novembre 2012
ENORMI BENEFICI DAL TRAMONTO DEI CAMPANILI
giovedì 13 settembre 2012
Domande poste al Ministro della Giustizia Prof. Avv. Paola Severino Di Benedetto
Vedi Altri »