Sito Ufficiale
Home Page   |    Contatti
Photogallery
Video Gallery
Nessun video presente
Vuoi essere sempre aggiornato su news, eventi ed iniziative? Aderisci alla Newsletter.
Iscriviti ora

Primo Piano » Dettaglio

18/10/2012

Prevenzione dei rischi da alcolismo e ludopatìa: approvato l'ordine del giorno a firma dell'On. Lorenzo Ria.

E' stato approvato oggi l’ordine del giorno scaturito dall’esame del disegno di legge relativo a “Disposizioni urgenti per promuovere lo sviluppo del Paese mediante un più alto livello di tutela della salute”recante, nello specifico, l’impegno per il Governo a individuare misure che rendano obbligatorie campagne didattiche annuali volte a rappresentare agli studenti il senso autentico del gioco e i potenziali rischi connessi all'abuso o all'errata percezione del medesimo, nonché progetti educativi che evidenzino agli stessi i rischi connessi all’abuso di alcoolici ed eventualmente modificare, innalzandola, la soglia prevista all’articolo 689 c.p. per il divieto di somministrazione di bevande alcooliche ai minori da sedici a diciotto anni.
Premesso che il Ddl affronta il tema della prevenzione del rischio di alcolismo e ludopatìa, con disposizioni che lasciano (art. 7 comma 5-bis) un margine di opzione in ordine alla predisposizione o meno di campagne didattiche negli istituti di istruzione primaria e secondaria, peraltro, limitandosi all’illustrazione dei pericoli derivanti dall’abuso di giochi con vincite in denaro, senza includere il riferimento a quelli connessi all’abuso di alcolici, ritengo che l’argomento richieda una trattazione più ampia, di taglio sistematico. Occorre, infatti, che siano previste come obbligatorie le campagne di sensibilizzazione nelle scuole rispetto ai rischi connessi sia alla ludopatìa sia all’alcolismo, con l’aggiunta che l’attuale articolo 689 c.p., rubricato “Somministrazione di bevande alcooliche a minori o a infermi di mente”, prevede vieta di somministrare alcoolici ai minori fino a sedici anni mentre, in considerazione dello spirito delle modifiche già apportate dal testo del Ddd di riferimento, sarebbe opportuno elevare tale soglia agli anni diciotto.

Di seguito il testo dell'o.d.g. in questione:

ORDINE DEL GIORNO – D.d.l. 5440-A

La Camera
premesso che:

il testo del disegno di legge in esame contiene disposizioni urgenti per promuovere lo sviluppo del Paese mediante un più alto livello di tutela della salute;

l’articolo 7 del suddetto disegno di legge tratta la questione dell’innalzamento dei livelli di garanzia della salute sotto lo specifico profilo della tutela dei minori dai rischi connessi all’alcoolismo e alla ludopatìa;

l’argomento si rivela particolarmente legato alla necessità che si preveda un vero e proprio sistema di prevenzione dei rischi, che potrebbe utilmente essere messo in atto tramite il coinvolgimento degli istituti di istruzione primaria e secondaria;

l’alcoolismo e la ludopatìa rappresentano, infatti, un pericolo che può essere prevenuto attraverso l’impostazione di un programma educativo e formativo che già in età scolare informi i cittadini sulle possibili conseguenze negative legate all’abuso di alcoolici e dell’accostarsi ai giochi con vincite in denaro et similia;

già la disposizione di cui all’art. 689 c.p. rubricato “Somministrazione di bevande alcooliche a minori o a infermi di mente”, prevede il divieto di somministrare alcoolici ai minori di anni sedici ma, in considerazione delle modifiche già apportate dal testo del Ddd in questione, sarebbe opportuno elevare tale soglia agli anni diciotto;

già l’articolo 7, comma 5-bis del Ddl 5440-A prevede la possibilità di coinvolgere gli istituti scolastici in progetti volti a rappresentare agli studenti il senso autentico del gioco e i potenziali rischi connessi all'abuso o all'errata percezione del medesimo;

già l’articolo 7, comma 10 del Ddl 5440-A prevede misure inerenti la riduzione del rischio di ludopatìa attraverso disposizioni dirette ad allontanare le sale da gioco e gli esercizi in cui vi sia offerta di giochi pubblici, ovvero di scommesse su eventi sportivi, anche ippici, e non sportivi lontano dai luoghi di aggregazione dei giovani, comprese le scuole;

impegna il governo:

a individuare misure che rendano obbligatorie campagne didattiche annuali volte a rappresentare agli studenti il senso autentico del gioco e i potenziali rischi connessi all'abuso o all'errata percezione del medesimo, nonché progetti educativi che evidenzino agli stessi i rischi connessi all’abuso di alcoolici ed eventualmente modificare, innalzandola, la soglia prevista all’articolo 689 c.p. per il divieto di somministrazione di bevande alcooliche ai minori da sedici a diciotto anni.


 

venerdì 23
AGOSTO 2019
ORE 16.11
Agenda Appuntamenti AGO 2019
Vedi Altri »
Interventi AGO 2019
sabato 26 gennaio 2013
Sintesi del lavoro svolto in Parlamento e sul territorio dall'On. Lorenzo Ria durante la XVI Legislatura
mercoledì 28 novembre 2012
ENORMI BENEFICI DAL TRAMONTO DEI CAMPANILI
giovedì 13 settembre 2012
Domande poste al Ministro della Giustizia Prof. Avv. Paola Severino Di Benedetto
Vedi Altri »