Sito Ufficiale
Home Page   |    Contatti
Photogallery
Video Gallery
Nessun video presente
Vuoi essere sempre aggiornato su news, eventi ed iniziative? Aderisci alla Newsletter.
Iscriviti ora

Primo Piano » Dettaglio

12/04/2010

DL SALVALISTE: RIA (UDC): NO AD AUMENTO CONSIGLIERI PUGLIA. STATUTO E COSTITUZIONE PARLANO CHIARO

Il deputato Udc porta a Montecitorio il caso Puglia e dice “no” all’aumento dei seggi in Consiglio Regionale

Roma, 12 apr. - “L’aumento dei seggi nei Consigli regionali non si applica se il loro numero è già stabilito dai rispettivi statuti”. Questo il contenuto di un emendamento del deputato dell’Unione di Centro Lorenzo Ria al decreto Salvaliste.

“Ritengo debba approdare in Parlamento la questione del numero dei consiglieri eletti in Puglia nell’ultima tornata elettorale. Siano le Camere, con la loro autorevolezza, ad esprimere una parola chiara sulla vicenda, che ha già dato origine a troppi contrasti” – commenta Lorenzo Ria, riguardo la sua iniziativa di presentare un emendamento al decreto “salva liste”, che si occupa, appunto, di norme in materia di procedimento elettorale, al vaglio della Camera dei deputati domani.

“Dal mio punto di vista  – continua Ria - la questione è chiara: la Costituzione, così come novellata nel 2001, attribuisce agli Statuti regionali le determinazioni in materia di forma di governo, nonché in ordine al numero dei consiglieri dell’assise regionale. Lo Statuto della Puglia, approvato con legge regionale n. 7 del 2004, parla di 70 consiglieri. Alla legge regionale spetta solo di definire il sistema di elezione e non può incidere sul numero degli eletti. D’altronde, è impensabile che la legge modifichi lo Statuto. Esattamente come sarebbe assurdo che una legge ordinaria modificasse la Costituzione”.

“In sostanza”, – continua l’On. Ria – “questa è la mia proposta: il Parlamento stabilisca che l’art. 15, comma 14, della L. 108/68 si interpreta nel senso che l’aumento dei seggi ivi previsto – che porterebbe i consiglieri pugliesi da 70 e 78 - non può trovare applicazione nelle Regioni dove gli Statuti hanno determinato il numero di consiglieri che compongono il Consiglio”.

“Mi auguro che il Parlamento voglia convenire sull’inopportunità di aumentare ulteriormente le dimensioni del Consiglio Regionale pugliese, - conclude Ria - anche in coerenza con la diffusa istanza di riduzione dei costi della politica, che sale prepotentemente dal Paese ed è ormai condivisa da tutti i partiti”.
 

venerdì 23
AGOSTO 2019
ORE 15.24
Agenda Appuntamenti AGO 2019
Vedi Altri »
Interventi AGO 2019
sabato 26 gennaio 2013
Sintesi del lavoro svolto in Parlamento e sul territorio dall'On. Lorenzo Ria durante la XVI Legislatura
mercoledì 28 novembre 2012
ENORMI BENEFICI DAL TRAMONTO DEI CAMPANILI
giovedì 13 settembre 2012
Domande poste al Ministro della Giustizia Prof. Avv. Paola Severino Di Benedetto
Vedi Altri »