Sito Ufficiale
Home Page   |    Contatti
Photogallery
Video Gallery
Nessun video presente
Vuoi essere sempre aggiornato su news, eventi ed iniziative? Aderisci alla Newsletter.
Iscriviti ora

La Mia Attivita' » Dettaglio

25/02/2011

Ordine del giorno - Ex LSU

La Camera,

premesso che:

dal 1996 circa 13.600 ex LSU (Lavoratori socialmente utili) in tutta Italia sono stati utilizzati per il servizio di pulizia delle scuole per sopperire alla carenza del personale ATA, percependo compensi in termini di sussidi, e non di stipendi, con i relativi svantaggi in termini contributivi;

nel 2001 gli ex LSU sono stati assunti a tempo indeterminato, ma continuano a vivere la condizione di precarietà derivante dalla necessità di continue proroghe dei contratti tra il Ministero e le ditte, dai relativi passaggi di cantiere fra le ditte che si succedono e dalla insicurezza della retribuzione;

gran parte di questi lavoratori subiscono ingenti ritardi nel pagamento del compenso o ricevono esclusivamente degli acconti sugli stipendi, a causa dei mancati o tardivi finanziamenti statali;

già nel 2003 fu avanzata, senza successo, una proposta di riservare il 30 per cento dei posti vacanti ATA agli LSU;

i presidi dell'Associazione nazionale quadri amministrazioni pubbliche hanno formulato un'ipotesi di risparmio di risorse pubbliche, secondo cui le ditte che forniscono i servizi percepiscono circa 370 mila euro annui per 13.600 ex LSU in Italia e che, se tali lavoratori venissero assunti direttamente come personale ATA, lo Stato risparmierebbe 75 mila euro annui;

si tratta di lavoratori e lavoratrici che rappresentano una forza lavoro fondamentale per il mantenimento delle condizioni igienico sanitarie dei nostri istituti scolastici, senza le quali sarebbe difficile immaginare il mantenimento dei servizi in uso ai nostri studenti,

impegna il Governo

a valutare l'opportunità di individuare una soluzione alla drammatica condizione di precarietà dei lavoratori ex LSU, in termini di stabilizzazione o di assunzione diretta in qualità di personale ATA, al fine di sanare l'ingiusta e incerta collocazione occupazionale di migliaia di persone in tutto il Paese e per evitare che questa problematicità, di fatto, si traduca in un abbassamento degli standardminimi di efficienza, igiene e qualità degli istituti scolastici pubblici italiani.
9/4086/82Nunzio Francesco Testa, Ria

venerdì 23
AGOSTO 2019
ORE 15.04
Agenda Appuntamenti AGO 2019
Vedi Altri »
Interventi AGO 2019
sabato 26 gennaio 2013
Sintesi del lavoro svolto in Parlamento e sul territorio dall'On. Lorenzo Ria durante la XVI Legislatura
mercoledì 28 novembre 2012
ENORMI BENEFICI DAL TRAMONTO DEI CAMPANILI
giovedì 13 settembre 2012
Domande poste al Ministro della Giustizia Prof. Avv. Paola Severino Di Benedetto
Vedi Altri »